Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Il mio Corso di Erboristeria "Di Erba in Erba"

mercoledì 23 novembre 2016

Marmellata di Rosmarino

©http://dierbainerba.blogspot.it – Maria Caterina Ranieri – all rights reserved ॐ



Salve a tutti! Come state? Spero bene, oggi ci delizieremo con questa antica ricetta della tradizione monastica, la cui ideatrice sembra essere Suor Celeste.

La nouvelle cuisine ci propone ormai da tempo ricette che prevedono l'utilizzo di questi preziosi ingredienti: i fiori delle piante, la nostra ricetta prevede quelli di Rosmarino.

Le proprietà del rosmarino, pur essendo una pianta aromatica di uso comune ci sono quasi del tutto sconosciute, ma le sue qualità sono infinite, io, nel mio Corso di Erboristeria Di Erba in Erba© vediamone insieme qualcuna:


Afrodisiaco (viagra naturale)
Antidiarroico
Antifermentescibile
Antigottoso
Antinevralgico
Antireumatico
Antisettico polmonare
Bechico (agisce eliminando la tosse)
Carminativo
Colagogo (favorisce il defluire della bile)
Coleretico (favorisce la formazione della bile)
Depurante epatico
Diaforetico (favorisce la sudorazione)
Diuretico
Emmenagogo (favorisce le mestruzioni)
Ipertensore
stimolante cardio-tonico
stimolante cortico-surrenale
stimolante generale
Stomachico (utile allo stomaco e alle vie aree superiori)

Per uso esterno le sue proprietà sono:

Affaticamento generale (balneoterapia)
Piaghe
Scottature
Pediculosi (come effetto collaterale rinforzerà eluciderà anche i capelli!)
Scabbia
Reumatismi
Dolori muscolari
Leucorrea
Eudermico! 
Tonico della cute, vero amico della bellezza, altro che bava di lumaca, povere lumache!

Che dite ne vogliamo parlare? Ovviamente la lista poteva essere ancora più lunga... e vi ho citato solo il grande Jean Valnet, ora voi fate come credete, ma pensate che anche la “Floriterapia Mediterranea”  utilizza il fiore del rosmarino con splendidi risultati ecco alcune sue proprietà:

porta il “fuoco vitale” dentro di noi quando abbiamo “il freddo nelle ossa
utile nell’anziano che ha l’andatura traballante o quando inizia a perdere la memoria...

Bene, come avete visto, nel mio blog l’appetito vien mangiando e partendo da una semplice ricetta mi ritrovo a parlarvi di fitoterapia e di floriterapia, ma, d'altra parte, siete in un blog che parla di BenEssere miei cari Internauti, vi consiglio quindi di leggervi attentamente ogni mio post! ☺

Ah! quasi dimenticavo, la formula della ricetta, eccola!

Ingredienti:

100 g.  di rosmarino fiori
100 g di zucchero di canna
100 g. di acqua

Modus operandi:
 


Porre l'acqua e lo zucchero sul fuoco fino alla solubilizzazione di quest'ultimo, 
aggiungere i fiori di rosmarino, 
mescolare
incoperchiare immediatamente
cuocere per 10 minuti
invasettare 
porre i barattoli  chiusi a testa in giù e coprire con una coperta di lana, lasciandoveli per 24 ore.
etichettare e... gustare appena possibile! 

Buona salute gustosa vi aspetto al prossimo post! 

a cura di Maria Caterina Ranieri


Posta un commento