Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Post in evidenza

La Notte di S. Giovanni e le sue Erbe

Un giro sul blog ☺

giovedì 28 settembre 2017

Collirio naturale...Primo Soccorso

Collirio naturale...Primo Soccorso


Miei cari naviganti, chi mi segue giornalmente, già conosce questo rimedio, ce lo ha suggerito il nostro esperto “Dottor Semplicista” – Fra’ Domenico Palombi – (cliccate qui per leggere il post), ma vi siete mai chiesti com’è nato il collirio



Come facevano a suo tempo le famosissime Erbarie?

Molto semplicemente, i nostri avi beneficiavano dell’acqua dei cieli – la preziosa rugiada- che trovavano al mattino su alcuni tipi di foglie o fiori, soprattutto sulla foglia di alchemilla, che morfologicamente somiglia ad una  “coppa naturale” (ha una forma a ventaglio).

Pensate che la Floriterapia è nata proprio da un’intuizione che Edward Bach ebbe, passeggiando in campo bagnato dalla rugiada…

Egli pensò che: <<La rugiada posata sulla pianta e con l’aiuto del calore del sole, contenesse in sé le informazioni energetiche del vegetale…>>

Il preparato incontaminato, perfetto, è un vero condensato energetico dei quattro elementi:

  • il Fuoco del sole
  • l’Acqua del cielo
  • la Terra del vegetale
  •  l’Aria del vento che tutto permea…

quindi, un’altra riflessione sorge spontanea… e la testa, con tutti gli organi che contiene, anche i nostri occhi ovviamente, in quale posizione spaziale si trova? 
Non si trova, forse,  “più vicina” al Cielo che alla Terra? 

Eh, quante cose ci sarebbero da dire, l'erboristeria tradizionale insegna!

Quindi pensate che collirio meraviglioso possedeva l’antica erboristeria,  ma ritorniamo al nostro collirio, anche questo non è da meno… lo avete indovinato? 

Sto parlando della nostra saliva

E' sempre presente in ogni dove e in ogni momento e pronto per poter essere utilizzato… leggete questo post sulle sue caratteristiche, vi stupirà!

Buona lettura e, secondo me…la semplicità è sempre vincente!


a cura di Maria Caterina Ranieri
Posta un commento