Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Post in evidenza

Aforisma sulla Terra di Gandhi

Vi presento il mio Corso di Erboristeria

sabato 23 gennaio 2016

FITOCOSMETICA - CUTE e GRAVIDANZA

©dierbainerba.blogspot.it – Maria Caterina Ranieri – all rights reserved



Oggi vi parlerò di Cute e Gravidanza… con una slide estratta dal mio Corso di Erboristeria “di Erba in Erba©inutile parlarvi dei mirabili cambiamenti che avvengono nel corpo femminile in questi nove
mesi
Il cambiamento più eclatante ed evidente è l’aumento di peso, che porta con sé l’esigenza che la cute “segua” questo movimento espansivo corporeo e ciò è possibile solo fornendo alla pelle sostanze funzionali che stimolino la produzione endogena del collagene, dell’elastina, dei fibroblasti.


A proposito di collagene, quello esogeno avrà solo una funzione “cosmetica” non servirà a nulla se non nell’immediato, è solo apparenza, e siccome noi VOGLIAMO ESSERE e non solo apparire (occuparsi della nostra estetica è importante) lavoreremo dal 
di dentrocercando di produrre le nostre fibre di collagene, elastina. 


Ma come possiamo stimolare la sintesi del collagene, dell’elastina, dell’acido ialuronico

Semplicemente introducendo nella nostra alimentazione cibi che favoriscono la “costruzione” di queste strutture.

La vitamina C, per esempio, che in questo periodo, ci aiuterà anche a stimolare il sistema immunitario aiutandoci a  combattere i disturbi stagionali, visto che concorre alla formazione di diverse strutture cutanee;
le fonti migliori dove reperire la vitamina C sono gli agrumi, i kiwi, i broccoli e i cavolfiori, i peperoni, i pomodori, i peperoncini, la papaya, le fragole e le ciliegie (in estate).

Largo agli amminoacidi provenienti da fonti nobili quali: il polline, la spirulina, l’alga klamath, il riso, che contiene una buona quantità di lisina un aminoacido che coadiuva l’azione dell’acido ascorbico nella formazione del collagene, sapete, è per tale motivo che gli orientali, grandi consumatori di questo cereale, hanno articolazioni flessibili e una pelle elastica

altri alimenti ricchi di lisina sono:
agnello, arachidi tostate, carne, ceci, fagioli (soprattutto quelli neri), fave secche, lenticchie secche, maiale, pesce., piselli secchi, pollo.


Ma polline, spirulina, alga klamath sono dei veri concentrati di vitamine, sali minerali, oligoelementi, tutte sostanze preziose, non solo per la nostra epidermide, ma soprattutto per l'intero organismo, basterebbe introdurli quotidianamente nella nostra alimentazione, soprattutto se seguiamo delle diete, ed eventuali carenze verranno colmate.


Nella slide che vi ho postato, trovate delle sostanze funzionali da applicare direttamente sulla cute per renderla più elastica e più nutrita, per il motivo sopraesposto, quindi niente più oli minerali quali: Paraffinum liquidum !!!, Propylene glycol !!! (è l'ingrediente attivo dell'antigelo, sicure di volerlo mettere sulla vostra pelle?) o altre sostanze tossiche.

Chiaro che tutti questi suggerimenti valgono in generale per la cura quotidiana della pelle, soprattutto nei momenti in cui la componente ormonale viene a mancare: la Menopausa.


la Natura ha molto da offrirci, rivolgiamoci a Lei, nei Miei Corsi, io vi insegno proprio questo, Vi aspetto!



da Maria Caterina Ranieri
Posta un commento