Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Il mio Corso di Erboristeria "Di Erba in Erba"

lunedì 20 marzo 2017

EQUINOZIO DI PRIMAVERA 20 MARZO 2017 - h.11.12 - Alban Eilir

©dierbainerba.blogspot.it – Maria Caterina Ranieri – all rights reserved ॐ



Salve a tutti e Buon Equinozio di Primavera 2017 nel post dello scorso anno vi ho parlato ampiamente dell’equinozio sotto tutti i punti di vistaquest’anno vorrei presentarvi l’aspetto druidico dell’Equinozio di Primavera


 
Così come la scintilla dà origine al fuoco, questo particolare momento di equilibrio si celebra nel segno astrologico di fuoco dell’Ariete che a tutto dà inizioè il segno per eccellenza dell’iniziativa, dell’intraprendenza, questo segno non ha problemi ad iniziare le cosesovente non le porta a termine, ma questo dipende da molti fattori, astrologici, caratteriali e ambientali, l’Ariete inizia ogni cosa ed è un pioniere nato!

L’Equinozio druidico viene anche chiamato <<Alban Eilir – Luce della Terra>> o <<Alban Eiler>> dove Eiler ha il significato (nella lingua gallese) di “Rigenerazione o Primavera.”

Nella lingua germanica si chiama Ostara (dal nome di una dea della fertilità) da cui derivano Easter (in inglese), e Oster (in tedesco). 

Tanti nomi un unico significato: Nuova Vita, Nuova Rinascita, Nuova Semina, Nuovi Progetti… non è un caso che questa festività pagana sia associata proprio alla Pasqua e in questa occasione il simbolo per eccellenza sia l’UOVO!

Il buio dell’inverno ce lo siamo gettati alle spalle, il giorno con la sua luce sempre più si prende i suoi spazi, il “piccolo yang” diventa sempre più forte… tutto si risveglia in questa stagione, tutto si rimette in moto, la linfa degli alberi ricomincia a salire, avvengono le prime fioriture:
azalea, biancospino, calendula, camelia, ciliegio, forsizia, glicine, magnolia, mandorlo, melo, narciso, tulipano… sbocciano di fiori e in ogni dove vi è Colore e Amore… la fioritura è la rappresentazione fisica del mondo vegetale, non è meraviglioso? 

La scienza finalizza questo momento al semplice fine riproduttivo della specie, importantissimo, per carità, ma potrebbe, invece, avere una valenza più spirituale, per esempio, cercare di riportare la speranza negli animi bui degli uomini ancora addormentati dall’inverno? 

L’Equinozio di Primavera è anche il momento del risveglio del mondo animale. Gli uccellini fanno sentire il loro ritorno con il loro canto…
Ma come festeggiavano questo evento i Druidi?

Lo festeggiavano con danze e benedizioni, la giovane fanciulla – la primavera – danza con il sole bambino, (nato durante il solstizio ) la sessualità appena risvegliata, con timidezza, fatta solo di sguardi e di energia…

Vengono benedetti e seminati i semi che daranno vita ai nuovi raccolti che sosterranno le genti, in questi riti si ringraziano e si benedicono gli elementi cosmici che favoriranno il raccolto e daranno vita a tutti e a tutto:
la Terra che con il suolo fertile accoglierà i semi,
il fuoco del Sole che con la luce e il suo calore porterà energia in chiunque,
l’Acqua della pioggia che scenderà a dissetare ogni creatura,
l’Aria che favorirà il respiro in tutti gli Esseri.

Vengono benedetti i nuovi Progetti, è il momento ideale per “mettere il cuore ai nostri cari progetti” è anche un momento di Gioco, di Ilarità, di Spensieratezza, di Entusiasmo… finalmente l’ago della bilancia si sposta verso la Luce… accogliamola con Gioia, occupiamoci di noi, del nostro benessere, prendiamoci del Tempo da trascorrere all’aperto e con animo grato ringraziamo l’Universo per i suoi Doni!

Felice Compleanno a quegli Esseri speciali che festeggiano la loro nascita proprio in questo magico giorno!

Buon Equinozio a tutti da Maria Caterina Ranieri
Posta un commento