Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Un giro sul blog ☺

giovedì 19 maggio 2016

Segnalibro "verde," antiparassitario

Consulenza naturopatica, cromoterapia, cromoestetica, floriterapia mediterranea, esperta di cosmesi naturale personalizzata, esperienza trentennale da 0 a 100 anni, docente del Corso di Erboristeria “Di Erba in Erba©” http://dierbainerba.blogspot.it, © Maria Caterina Ranieri – all rights reserved ॐ



Nell’era digitale dei tablet, (utilissimi per carità) potrebbe suonare “fuori tempo,” parlare di Segnalibri, ma volete mettere il piacere di percepire l’odore della carta o di percepire le diverse texture dei diversi libri?

Come recita un noto spot televisivo: “non ha prezzo!” Bene, io mi trovo tra quegli appassionati che si godono queste sensazioni d’altri tempi.

Leggendo i libri nasce l’esigenza di porre “un segno,” di mettere un SEGNALIBRO fin dove si è arrivatied è proprio di ciò che vi volevo parlare.

I nostri preziosi tesori però, possono essere oggetto di “appetiti indesiderati” eh già, e come salvaguardarli? Semplice! 

Dall’antica tradizione ci giunge un aromatico suggerimento: si prende una foglia di alloro, (Laurus nobilis L.) sì proprio quello che si usa in cucina per cucinare, e la facciamo diventare il nostro “Segnalibro verde.

Il Laurus nobilis L simbolo di Sapienza e Gloria ha le foglie che contengono diversi principi attivi il cineolo e il fenolo - dalle proprietà battericide e antiparassitarie, quelle ideali da raccogliere sono le  foglie dal colore verde scuro, quelle dell’anno precedente, vi accorgete, toccandole, che sono molto profumate, non raccogliete quelle giovani, non possiedono i principi attivi a noi utlii!

Raccogliamo le foglie e le inseriamo nei libri et voilà, il nostro Segnalibro è pronto!

Un’altra applicazione utile dell’alloro è quella di porlo in Dispensa, nei barattoli dei cereali o delle farine e gli indesiderati ospiti si terranno alla larga! Provare per Credere!

a cura di Maria Caterina Ranieri
Posta un commento