Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Post in evidenza

Equinozio d’Autunno - 23 Settembre 2018 ore 03.54

Un giro sul blog ☺

mercoledì 18 ottobre 2017

Radice amara di Soncino - declinazioni diverse d'insalata

Radice amara di Soncino - declinazioni diverse d'insalata



Salve miei cari internauti, oggi voglio condividere con voi questa gustosa e salutare ricetta…sembra essere diventato il mio mantra preferito… però a pensarci ben ci sta, molto spesso questo binomio non si trova nelle comuni e salutari ricette, ma perché mai gusto e salute non si combinano insieme?

 E dunque, appena l’ho preparata, ho pensato di inserirla subito sul blog!
Siamo in Autunno, la stagione del colon e dei polmoni – organi di cui dovremmo occuparci proprio in questo periodo, questo ci suggerisce la MTC, Medicina Tradizionale Cinese - diversi sono i modi per farlo: attraverso la depurazione e la tonificazione, ma pensate che questa radice va addirittura oltre, fra un po’ ve ne parlerò!

Luogo di provenienza della “Radice di Soncino?

Intanto un po' di chiarezza la “Radice di Soncino” non è la “radice di Scorzonera” in questo post ve ne parlo, è una specie ortiva minore, coltivata prevalentemente nella zona di Soncino e in una fascia di territorio a cavallo del fiume Oglio, da Fiesco-Soresina fino a Lograto, Manerbio, Brandico e Dello, in piena Lombardia e precisamente nella provincia di Cremona.

Parliamo un po' della sua storia

Le origini di provenienza di questo ortaggio, non sono molto chiare, sembra provenire da Genova e lo si conosceva con il nome di “Cicoria a radici grosse di Genova” o “Barbe di Genova” (cit. del Prof. Angelo Belloni) “Cicoria di Magdeburgo” o “Radice genovese” o “scorzamara,” o altre fonti, suppongono che provenga addirittura dall’Olanda…

Di sicuro sappiamo che la Cichorium intybus L. – la Cicoria – la conoscevano già gli antichi Egizi e del suo utilizzo se ne parla del famoso “Papiro di Ebers,” che oltre a consumare la cicoria selvatica, avevano preso a coltivarla, ma era conosciuta anche dagli antichi Greci, Romani, Arabi che ben conoscevano le proprietà della cicoria da cui deriva questa radice amara, ma conosciamola anche noi!

Denominazione botanica

Nome:     Cichorium intybus L. var. sativus (varietà da radice)
Famiglia: Asteraceae
Genere:  Cichorium

Sempre secondo la MTC, il colore associato all’Autunno è il Bianco e consumare frutta e verdura di questo colore bianco rinforza oltre al tessuto osseo anche i polmoni, il bianco, secondo la “Teoria della Segnatura” è associato alla purezza, e quindi DEPURAZIONE! 

Come vedete, il pensiero analogico dei nostri avi aveva molte chances conviene recuperarlo, n’est pas?

Il suo organotropismo (affinità organica su cui la sostanza esplica la sua funzione) è rivolto a Fegato, Intestino e Reni.

Proprietà:


  • Favorisce l'assorbimento del ferro e sono adatte per chi soffre di anemia, del calcio, del magnesio e dello zinco combattendo l’osteoporosi.
  • Favorisce la crescita di Bifidus e lactobacilli i famosi probiotici utili all'apparato digerente.
  • La presenza di inulina, produce benefici effetti regolatori sull'intestino con alvo irregolare (diarrea e stipsi alternata).
  • Azione depurativa importante.
  • Azione diuretica.
  • E’ ipoglicemizzante utile in caso di diabete.
  • Svolge azione carminativa (è la capacità di promuovere l’espulsione di gas presenti nel tratto gastro-intestinale e di calmare i dolori che ne derivano, da chiarire, che la radice amara non crea flatulenza, ma elimina i gas presenti nell’intestino).
  • Diminuisce i livelli ematici dei trigliceridi e del colesterolo LDL, senza alterare il livello di colesterolo HDL, il colesterolo buono.
  • Riduce il picco glicemico post-prandiale (utile quindi nelle diete) aumentando il senso di sazietà.

Principi attivi della radice di Soncino


  • Inulina un prebiotico
  • Quercetina è un potente antiossidante che difende l’organismo dal rischio di tumori con azione attività “chemio-preventiva”, spiega Gian Luigi Russo, ricercatore presso l’Isa-Cnr e responsabile della ricerca. (sito A.R.T.O.I.)
  • Vitamine B1, B2, B6 e C, acido nicotinico o vitamina B3 o PP
  • Fibre
  • Potassio, magnesio, fosforo, potassio, sodio, ferro


Ed ecco gli Ingredienti, quasi li dimenticavo... (scherzo!):


  • Radice amara di Soncino sbucciata e affettata sottilmente
  • Cipolla rossa di Tropea (altro ingrediente molto salutare!)
  • Zenzero fresco
  • Olio evo
  • aceto balsamico
  • sale rosa Himalayano

 
Beh, cosa dite miei cari naviganti… conviene darsi alle esplorazioni culinarie? 
Direi di sì, la varietà della nostra alimentazione ci aiuta ad evitare carenze nutrizionali e a rimanere in salute!

Buon appetito da Maria Caterina Ranieri


N.B. molte notizie di questo articolo sono tratte da documentazione divulgata dalla Pro Loco Soncino Ufficio Turistico IAT di Soncino, che la sottoscritta ringrazia!




Posta un commento