Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Follow Me on Pinterest

Post in evidenza

Il Richiamo della Terra...ॐ

Il mio Corso di Erboristeria "Di Erba in Erba"

mercoledì 20 luglio 2016

Afte - Primo Soccorso

©http://dierbainerba.blogspot.it – Maria Caterina Ranieri – all rights reserved ॐ


Ecco un disturbo che più o meno tutti abbiamo conosciuto nella nostra vita, queste bianche lesioni tondeggianti a margine arrossato e un po’ in rilevo urenti e dolorose, rappresentano il sintomo, la cui origine può essere di origine iatrogena (cioè dovuta all'assunzione di medicinali) o dovuta a

  • infezioni (virus, batteri, miceti)  
  • intossicazioni da metalli pesanti,  
  • intolleranze alimentari  
  • disbiosi intestinale  
  • carenze vitaminiche (soprattutto quelle del gruppo B)
  •  sistema immunitario depresso,  
  • stress,  
  • stati d’ansia 
  • e numerose altre patologie


Etimologia



L'etimo Afta deriva dal lat. tardo aphthae, pl., e dal gr. ἄϕϑαι con il significato di pustole” (treccani.it).



Dolente al minimo sfioramento del cibo sull’afta, è chiaro che bisognerà valutare un programma che preveda anche il coinvolgimento sistemico dell’organismo attraverso una dieta più ricca di vitamine, l’assunzione di probiotici ecc., ma nel frattempo come intervenire per favorire la veloce cicatrizzazione della lesione? 
Ed ecco che viene in soccorso un prezioso alleato: il Miele!


Trattamento:


Ecco allora cosa fare al primo apparire delle afte

  • sciacquare la mucosa orale con acqua e sale dalla nota azione battericida
  • applicare con un cotton fioc del miele tre volte al dì fino a scomparsa

Il miele dovrà avere una provenienza certificata, essere garantito anche nella bontà dei trattamenti sanitari effettuati nella lotta contro la Varroa destructor e prodotto in Italia, non quello in vendita nei supermercati di origine extraeuropea, trasportato in container e sottoposto a trattamento termico per l’abbattimento della carica batterica e non solo di quella purtroppo, perché il pool enzimatico (l’invertasi e glucosio ossidasi, le diastasi e varie amilasi) e quello delle vitamine termolabili vengono sicuramente distrutti cosicchè il prodotto perde tutte le sue possibilità di azione diventando mera miscela di acqua e zucchero.


Come al solito, occupare del tempo per leggere qualche etichetta o effettuare un acquisto consapevole risulta utile alla nostra salute. Vi aspetto al prossimo post!


a cura di Maria Caterina Ranieri
Posta un commento